venerdì 11 dicembre 2015

Alessandro Magno e la dominazione ellenica

Storia del popolo ebraico
(dalle origini alla costituzione dello stato di Israele)
Capitolo 25 

Nel 332 Alessandro Magno, in marcia verso l’Egitto, occupa la zona, facendo crollare l’impero persiano. Gli Ebrei vengono quindi a contatto con la cultura ellenistica. Un resoconto storico della vita degli Ebrei sotto Alessandro Magno e dei suoi successori è resa nei libri deuterocanonici Primo e Secondo Maccabei (dinastia ebraica chiamata anche Asmonea). Alessandro Magno assicurò libertà di culto e riconobbe l’autorità del Sommo Sacerdote. Alla morte di Alessandro Magno (323), in accordo con le direttive sulla Spartizione della Babilonia, la Giudea passa sotto il dominio dei re Tolomei d’Egitto (312). Ad Alessandria si insedia una numerosa comunità ebraica nella quale si fonde, in una sintesi originale, tradizione biblica e cultura greca. Anche i Tolomei proseguono una politica di tolleranza.
Al dominio dei Tolomei segue quello dei sovrani ellenistici di Siria, i Seleucidi (198), a partire da Antioco III, aiutato dagli stessi Ebrei, che ringraziò con notevoli privilegi fiscali.


TORNA ALL'INDICE                                                 CAPITOLO SUCCESSIVO

Nessun commento:

Posta un commento