lunedì 21 maggio 2012

Dislessia: la fissazione al sincretismo

Perché si produca l’avvento dello stadio analitico, bisogna che il soggetto abbia acquisito una disinvoltura notevole in ciò che riguarda l’orientamento spazio-temporale. Questa acquisizione esige la conseguenza di molti altri fattori: una lateralizzazione relativa sufficientemente chiara e stabile al livello neuro-motorio, uno schema corporeo finito al livello normale secondo l’età, un facile orientamento spaziale e temporale nell’universo vissuto, valori affettivi stabili.
Questi fattori non sono però sufficienti per spiegare il passaggio all’universo analitico. Esistono altre variabili che determinano o perturbano la mutazione, che si possono suddividere in gruppi: elementi organici, le funzioni superiori e le condizioni riguardanti l’io.

TORNA ALL'INDICE                                                 CAPITOLO SUCCESSIVO

3 commenti:

  1. interessante articolo, molto specializzato sull'argomento...Julie

    RispondiElimina
  2. Ho conosciuto una sola persona dislessica, tantissimi anni fa ... chissà ora come se la cava...

    RispondiElimina