lunedì 16 aprile 2012

Davide e Golia (Caravaggio)

La scena rappresentata nel quadro di Caravaggio riguarda l'uccisione del filisteo per mano del pastore Davide, futuro re di Israele. Nelle Scritture, Golia è descritto come un gigante di "sei cubiti e un palmo", l'equivalente di circa tre metri. Davide è un minuscolo fanciullo che armato di un coraggio incredibile, affronta il gigante con una fionda, lo colpisce nel mezzo degli occhi facendolo svenire, poi lo disarma della spada e lo decapita. Tralasciando le molte contraddizioni sulla vicenda che si riscontrano nei libri biblici, è verosimile che i traduttori della Bibbia abbiamo attribuito a Davide la sconfitta di Golia dopo che il piccolo pastore divenne il prestigioso re simbolo di Israele.
Nel quadro di Caravaggio, Davide è rappresentato ancora bambino, mentre armeggia coi capelli della testa mozzata di Golia per avere il suo trofeo. Unico segno rivelatore degli studi dell'artista sulle espressioni negli atti di violenza appare la mano stretta in pugno del decapitato filisteo. La tela è occupata quasi interamente dal corpo piegato di Davide, il cui volto appare di profilo e in ombra. Tutta la luce è centrata sulle parti anatomiche del fanciullo, disegnate da Caravaggio con la tecnica appresa nei primi anni di carriera, senza una precisa preparazione disegnativa. Il volto di Golia è un autoritratto del pittore. Caravaggio sceglie di rappresentare la scena a dramma già compiuto, mentre Davide appoggia un ginocchio sul rivale a terra e gli lega la testa per trasportarla più agevolmente. La posizione della testa del gigante, contraria rispetto al corpo, dimostra che la decapitazione è ormai avvenuta. Il volto di Davide è sereno e tranquillo, egli agisce con calma e precisione, senza orrore né pietà. Per contrasto sul volto di Golia, dagli occhi e la bocca sbarrati, si legge la sorpresa per il colpo subito per mano di Davide: dalla fronte colano le ultime gocce di sangue.
Davide e Golia, Caravaggio, 1597-1598, olio su tela, cm. 116x91, Museo Nacional del Prado, Madrid

11 commenti:

  1. Scrivi di argomenti un sacco interessanti, come sempre...

    RispondiElimina
  2. Scrivi di argomenti un sacco interessanti, come sempre...

    RispondiElimina
  3. deve essere un quadro stupendo...il Caravaggio è uno dei miei pittori prediletti.Julie

    RispondiElimina
  4. Bellissimo, Caravaggio mi piace moltissimo!

    RispondiElimina
  5. Un Caravaggio di grande intensità!

    RispondiElimina
  6. ragazze, sono d'accordo con voi. caravaggio è intenso e affascinante...
    un grazie particolare a massy... sono molto onorara del suo complimento
    m.c.

    RispondiElimina
  7. Quante opere italiane finite miseramente all'estero...

    RispondiElimina
  8. purtroppo è vero, cara mara, è una spina nel fianco....

    RispondiElimina
  9. Caravaggio ha creato dipinti meravigliosi.

    RispondiElimina